skip to Main Content
Coronavirus, La Corsa All’e-commerce

Coronavirus, la corsa all’e-commerce

Da Febbraio 2020 il Coronavirus purtroppo è arrivato anche da noi; c’è chi sostiene che la nostra vita non sarà più quella di una volta e c’è invece chi si limita a dire che dopo un periodo di lockdown tutto tornerà come prima. Di certo c’è che per ora moltissime nostre abitudini sono per forza cambiate e tra queste una delle principali è quella legata al nostro modo di effettuare acquisti.

La domanda online è cresciuta a dismisura coinvolgendo anche tipologie di utenti che in condizioni normali non avrebbero mai utilizzato questi canali ma che per necessità si sono dovuti adattare. Crescendo la domanda sono spuntati come funghi siti di e-commerce che sperano di cavalcare questa opportunità inaspettata che l’emergenza ha creato. Ma è davvero oro tutto ciò che luccica? è così semplice al giorno d’oggi vendere online? La risposta è no: qui di seguito alcune riflessioni.

Il prodotto fa la forza

Indubbiamente un sito e-commerce rende la tua vetrina tecnicamente visibile in tutto il mondo, ma se il tuo prodotto non è appetibile hai già perso in partenza. Quello che vuoi vendere avrebbe successo anche in un negozio tradizionale? Quali sono i suoi punti di forza? Il prezzo di vendita è concorrenziale? Riesci ad offrire qualcosa in più rispetto agli altri per differenziarti? Oltre al prodotto stesso anche il l’e-commerce deve essere realizzato correttamente e deve essere supportato da un buon hosting oltre al fatto che deve fornire all’utente la migliore esperienza di acquisto.

Se hai un e-commerce devi dedicarci del tempo, proprio come un negozio fisico

Diversi anni fa ci contattò una persona che gestiva un piccolo negozio di oggettistica per realizzare un e-commerce. Alla nostra domanda sul perchè volesse aprire uno shop online ci rispose che era stanco di lavorare e soprattutto non voleva più pagare i costi di affitto del negozio che erano troppo alti. Gli chiedemmo allora quale fosse la sua idea di funzionamento ed il suo ruolo, ci rispose molto tranquillamente che una volta caricati i prodotti si sarebbe messo davanti alla tv in attesa di ricevere comodamente gli ordini. Il suo ruolo sarebbe stato quello di imbustare i prodotti e spedire la merce e che grazie alla sua idea di business avrebbe lavorato meno e guadagnato di più rispetto ad ora.

Questa è una visione estrema dello strumento ma vi assicuriamo che non è poi molto lontana dal pensiero che ancora oggi hanno moltissime persone. Se vogliamo realizzare un e-commerce di successo dobbiamo lavorarci su quotidianamente ed entrare nell’ottica di mettere a budget ogni mese dei soldi, soprattutto durante la fase di avviamento.

Fai un business plan prima di aprire un e-commerce

Pianificare la propria attività di vendita online prima di farla partire è un passaggio che ancora in pochi fanno. Analizzare il mercato, la domanda nel settore, i competitors ed i prezzi sono tutti passaggi da affrontare attentamente. Se hai un negozio di abbigliamento comune chiediti ad esempio perchè un cliente dovrebbe acquistare un prodotto da te piuttosto che rivolgersi ad un sito molto conosciuto e sul mercato da più anni. Purtroppo non si può competere contro le multinazionali ma si può cercare di creare delle micro-nicchie di mercato per avere più probabilità di successo.

Non è possibile avere successo dall’oggi al domani

Questa è una delle cose più difficili da far capire che molto spesso ci ha portato a rinunciare a realizzare alcuni lavori e sapete come mai? Il cliente aveva una realtà delle cose distorta, pensava ad esempio che mettere online un sito ed essere automaticamente visibili fosse la stessa cosa oppure non aveva destinato alcun budget alla seo ma aveva delle pretese utopostiche in merito al proprio progetto. Se volete creare un e-commerce sperando sia la manna che in due settimane risolleverà la vostra azienda dalla crisi avete proprio sbagliato tutto. In questo caso fare un sito online sarà solo un costo per voi e difficilmente vedrete qualche risultato. Uno shop online è come un negozio vero e proprio: appena aperto dovete dargli il tempo di farsi conoscere ed apprezzare, dovete dimostrare ai clienti che siete competenti in materia, dovete cercare di curarlo il più possibile e cambiare ogni tanto i prodotti in vetrina, niente di più e niente di meno dell’attività che svolge un commerciante in uno store fisico.

 

error: Content is protected !!
Back To Top