skip to Main Content

Windows 10 un mese dopo

Circa un mese fa abbiamo pubblicato un articolo nel quale si analizzava la fattibilità di aggiornare il proprio PC a Windows 10. A distanza di un mese, la situazione sembra più chiara specie per alcuni aspetti e grazie anche ai numerosi feedback degli utenti che hanno testato il nuovo S.O. della casa di Redmond. Windows 10 è stato rilasciato il 29 luglio scorso tramite aggiornamento gratuito per chi possedeva una copia legittima di Windows 7, Windows 8 e Windows 8.1. Un pò alla volta per i PC con Windows update attivo veniva inviato l’invito ad effettuare l’aggiornamento e molti utenti hanno approfittato della cosa per installare (anzi testare) il nuovo prodotto.

La parola giusta in questo caso è proprio “testare” perchè dai feedback ricevuti nei primi 30 giorni vi sono diversi bug e problemi di compatibilità riscontrati. Senza entrare nel dettaglio tecnico si può dire ad esempio che Windows 10 non è compatibile con diverse schede video ed in alcuni rari casi con schede di rete, schede audio e chipset. Nel caso della scheda video, dopo l’aggiornamento ed il riavvio della macchina, appare lo schermo nero con il puntatore del mouse; non sarebbe forse stato meglio che avessero predisposto un bel test di compatibilità hardware prima dell’aggiornamento?

Per quanto riguarda il discorso software applicativi questo era da mettere in conto, ma che molti programmi non funzionino neanche in modalità compatibilità forse c’è qualcosina da sistemare anche qui. Cosa faranno ora le aziende che hanno fatto l’upgrade e si trovano magari con il programma della contabilità non funzionante?

Un altro “fastidio” riscontrato dagli utenti è quello relativo alla privacy; molti infatti si sono accorti che di default venivano inviate moltissime informazioni a Microsoft relative all’uso del computer (sarà forse per questo che il sw è gratuito?). Questo problema è facilmente risolvibile ma occorre leggere bene tutte le info in merito per disabilitare tutti gli invii di dati non richiesti.

Windows 10 ha sicuramente delle basi che lo porteranno ad essere potenzialmente un sistema operativo solido ed affidabile ma non è ancora arrivato quel giorno. L’aggiornamento gratuito a W10 sarà disponibile fino a Luglio 2016 (un anno a partire dal rilascio) quindi il consiglio per ora è di mantenere il nostro vecchio sistema operativo stabile e di attendere che saranno risolti tutti questi problemi.

error: Content is protected !!
Back To Top